Caso studio: 69 nuovi clienti e €20.000 di fatturato

In Casi studio da Federico Capuano2 Comments

Ciao da Andrea e Maximilian!

Oggi vogliamo parlarti di un caso studio molto particolare. Dopo averti parlato del caso studio riguardante i €10.000 con soli €300 di pubblicità, vogliamo proporti la strategia che ci ha portati ad ottenere 69 nuovi clienti per un totale di €20.000 di fatturato.

Nel corso dell’articolo ti spiegheremo passo dopo passo cosa abbiamo fatto e in che modo abbiamo ottimizzato ciò che il cliente ci ha fornito.

Pronta?

Vediamolo insieme.

Fase 1: Il video

La prima cosa che abbiamo fatto è stata chiedere al cliente un video che rappresentasse i trattamenti eseguiti nel suo centro estetico.

In particolare il formato video ha infatti un’utilità incredibile in quanto presenta un doppio vantaggio. Da un lato si tratta di un formato “molto gradito” a Facebook, il quale cerca sempre di spingerlo più di altri formati come foto e testo.

Facci caso, quanti video guardi su Facebook ogni giorno? Questo perché il social rende più visibili questi contenuti in quanto ritenuti più interessanti.

Il secondo vantaggio è che fare un video, soprattutto quando si parla di trattamenti estetici, permette al futuro cliente di verificarne i risultati.

Naturalmente il video che ci è stato mandato (eseguito con un semplice smartphone) è stato rielaborato e migliorato dal nostro staff in modo tale da renderlo interessante, piacevole da guardare e della giusta lunghezza.

Da qui siamo passati alla Fase 2

Fase 2: Pubblicità

Dopo aver ricevuto il video e averlo modificato a dovere per renderlo perfetto siamo passati alla seconda fase, ovvero quella relativa la creazione della pubblicità.

Grazie ai nostri copywriter abbiamo messo appunto un annuncio che permettesse di coinvolgere il pubblico e che ci aiutasse a mettere in evidenza l’offerta del nostro cliente: uno speciale sconto del 60% sul trattamento estetico.

Questo è l’annuncio che abbiamo realizzato. Naturalmente il logo e il nome del cliente sono oscurati per motivi di privacy.

Per poter mettere a punto una campagna pubblicitaria che fosse efficace abbiamo dovuto naturalmente anche selezionare accuratamente il pubblico al quale mostrarla. Devi sapere infatti che Facebook mette a disposizione la possibilità di selezionare le persone in modo tale da essere sicuri che la propria inserzione sia vista da quelle potenzialmente interessate.

Per capire meglio facciamo un esempio..

Immaginiamo che tu voglia offrire un trattamento anticellulite e che per farlo crei quindi la tua bella inserzione pubblicitaria sui social. Se questa inserzione la vedono solo muratori e camionisti è molto difficile che qualcuno di loro acquisti.

La tua pubblicità avrebbe molte più possibilità se a vederla fossero delle donne con problemi di cellulite che cercano un trattamento conveniente e che porti risultati concreti.

Ecco, quello che abbiamo fatto è stato proprio questo: andare a selezionare il pubblico che potenzialmente poteva essere interessato a questa offerta.

Fase 3: I Risultati

La domanda che ti sarai posta è sicuramente: si ok, ma i risultati?

Come ti abbiamo anticipato i risultati sono stati davvero interessanti e hanno permesso al nostro cliente di arrivare a ben €20.000 di fatturato tramite questa singola inserzione.

Ma come siamo arrivati a questa cifra?

La campagna ha generato in totale 345 contatti per un costo di circa €2 a contatto. Questo vuol dire che ben 345 persone hanno cliccato l’annuncio interessandosi all’offerta del nostro cliente.

Quello che vedi qui sotto è lo schema che abbiamo estrapolato direttamente dalla piattaforma professionale che utilizziamo per creare le campagne su Facebook. In particolare vediamo come leggerla insieme.

Partiamo dal campo “Spent” che in poche parole è quello che sta ad indicare quanto ha speso effettivamente il nostro cliente. Come vedi sono indicati €696,40 che rispecchiano perfettamente quanto detto fino ad ora.

Il costo della campagna è da calcolare inoltre su un periodo di due mesi ovvero il periodo di tempo nel quale è stata effettivamente attiva.

Passiamo poi alle “Impressions”. Questo valore sta ad indicare TUTTE le persone che hanno visto l’inserzione. In questo campo rientrano quindi anche tutti coloro che scorrendo la Home di Facebook hanno visto almeno una volta la pubblicità.
Come puoi vedere si parla di 186.243 persone.

Un altro dato importantissimo sono i “Generated Leads”. Un Lead non è altro che un contatto, ovvero una persona che ha cliccato l’inserzione e ha mostrato interesse per quella specifica offerta.
Come dicevamo prima i contatti generati sono stati ben 345.

Il “Cost per Lead” che puoi vedere immediatamente sotto è invece il costo necessario per acquisire ogni contatto. Nel nostro caso come detto si aggira intorno ai €2 e più precisamente è uguale a €2,019.

Quindi, in conclusione, spendendo meno di €700 in pubblicità nel corso di due mesi, il nostro cliente è riuscito ad ottenere 345 contatti. Di questi, ben 69 sono stati convertiti in clienti che hanno portato al centro estetico un fatturato di oltre €20.000 in soli due mesi.

Cosa possiamo imparare

Da questo caso studio che ti abbiamo mostrato possiamo imparare molte cose. Innanzitutto per potersi muovere e acquisire nuovi contatti nel mondo dell’estetica bisogna avere una conoscenza profonda del settore e delle strategie di marketing online.

Da un lato infatti bisogna sapere a che tipo di cliente ci andiamo a rivolgere quando creiamo le nostre inserzioni pubblicitarie, dall’altro è importante conoscere naturalmente gli strumenti da utilizzare per poter mettere su delle inserzioni che siano coinvolgenti ed interessanti al tempo stesso.

In tutto ciò non bisogna dimenticare anche l’offerta la quale deve avere la sua validità. Nel caso studio che ti abbiamo mostrato, ad esempio, abbiamo posto la nostra attenzione (e quella del cliente) sullo sconto del 60% e sulla “naturalità” del trattamento estetico.

Abbinando queste due caratteristiche e rivolgendoci ad un pubblico potenzialmente interessato all’offerta siamo riusciti a raggiungere dei risultati incredibili in termini di guadagni e di popolarità.

Ora che hai compreso le potenzialità di questo sistema cosa aspetti?
Inizia anche tu a creare le tue campagne sponsorizzate su Facebook e raggiungi tantissimi nuovi clienti.

Se ti serve un aiuto per farlo, abbiamo creato Beauty Lead Generation, il primo servizio dedicato esclusivamente al settore Beauty che trova nuovi clienti per te o riattiva i tuoi vecchi clienti e te li porta direttamente in cabina. Se vuoi saperne di più, contattaci via Messenger o invia un messaggio dalla nostra pagina Facebook, oppure visita il nostro sito dove troverai tutte le info che cerchi.

Bene, per oggi è tutto. Continua a seguirci sul nostro blog e sulla nostra pagina Facebook perché nei prossimi giorni pubblicheremo altri contenuti interessanti per aiutarti ad ottenere più clienti e aumentare il tuo fatturato. Vuoi ricevere il nuovo numero del Magazine in anteprima ogni settimana via Email?

Un saluto da Andrea e Maximilian!

Ps: ti piacerebbe avere a portata di mano strategie da mettere subito in pratica e altri suggerimenti per il marketing del tuo centro estetico? Puoi trovarli cliccando qui. Preferisci una consulenza personalizzata? Contattaci qui.

Comments

  1. Solo un piccolo appunto sul copy… Non si parla nemmeno per un secondo dei benefici che porta questo trattamento…

    1. Ciao Giada, ottima osservazione. Come sicuramente sai, il copy della campagna Facebook Lead Ads è diviso in più passaggi. La prima parte deve catturare l’attenzione e si concentra sul messaggio più importante, quello che porta più click. I benefici del trattamento vengono mostrati nel secondo passaggio, quando l’utente ha cliccato sull’annuncio e si apre il popup con i dettagli e il modulo di iscrizione. Nell’articolo non abbiamo mostrato l’annuncio completo, perché il focus è sui risultati, non sul tipo di campagna realizzata. Nel nostro Magazine discutiamo più in dettaglio sul modo di creare Facebook Ads che convertono.
      A presto e grazie per il tuo commento!

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.